14 Condivisioni

Quando propongo a un potenziale cliente di aprire un blog aziendale, molto spesso la sua reazione è un misto tra incredulità e commiserazione nei miei confronti (come se fossi rimasto fermo a com’era il web 15 anni fa).

Sarà perché molti, alla parola “blog”, associano ancora il classico diario online da adolescente di inizio anni 2000, fatto sta che, una volta comprese le potenzialità dello strumento in questione,  le aziende non ci mettono molto a rivedere le proprie posizioni per avere un vantaggio reale rispetto ai competitor.

“Il blog è morto” è una frase che ricorre da anni, soprattutto con il diffondersi dei social network. Numeri alla mano, però, non rispecchia il vero andamento della situazione.

Se volessi convincerti ad aprire un blog per la tua attività potrei fermarmi a queste due semplici domande:

  • i tuoi competitor ne hanno già uno? Sì? Quindi cosa stai aspettando?
  • i tuoi competitor ne hanno già uno? No? Quindi cosa stai aspettando?

In realtà, però, preferisco portarti delle motivazioni concrete, per farti capire perché convenga davvero: ecco 3 motivi fondamentali per cui ti serve un blog aziendale.

1. Dare risposte e risolvere problemi

Il blog, se utilizzato in modo efficace, può essere uno strumento utile per fornire risposte e soluzioni concrete ai problemi dei tuoi potenziali clienti.

A cosa ti serve fare ciò? L’obiettivo è far capire che sei altamente preparato nel tuo settore e che hai le competenze per risolvere le problematiche che interessano il tuo target di riferimento.

Ti faccio un esempio concreto: ti fideresti più di un meccanico che ti dice “sono il leader del settore” o di uno che ti spiega come risolvere il problema della tua auto? Il primo ti sta parlando in modo soggettivo (e neanche molto originale), il secondo ti sta dando degli elementi concreti di valutazione (poi starà a te decidere se affidarti a lui o a un altro).

Ricorda che, nel mondo del lavoro, essere troppo gelosi e “protettivi” riguardo metodologie, informazioni e spunti inerenti la propria attività non è mai la soluzione migliore per farsi conoscere davvero.

Poi, senza dubbio, ci saranno cose che potrai dire e altre che devono rimanere riservate: anche Coca-Cola ha una ricetta segreta, ma non per questo evita di creare contenuti di qualità ogni giorno (tanto da essere diventata un modello di riferimento anche dal punto di vista comunicativo, oltre che per il prodotto venduto in sé).

2. Portare traffico al tuo sito

I problemi principali di chi ha un blog aziendale che non funziona sono legati alla realizzazione di articoli che:

  • sono troppo generici, quindi non danno un valore aggiunto effettivo
  • sono autocelebrativi o interessanti solo per chi li scrive (ma non per chi li legge)
  • non vengono pubblicati regolarmente, secondo un vero e proprio calendario editoriale

Per scrivere contenuti di qualità è fondamentale, invece, non cadere in questi errori. Capire quali sono le ricerche degli utenti nel tuo settore di riferimento, e quali parole utilizzano per cercare tali informazioni, ti permette di avere articoli:

  • in grado di intercettare un interesse reale
  • più “visibili”, grazie all’utilizzo di keyword specifiche

In sostanza, un modo efficace per portare traffico in target al tuo sito, ovvero utenti veramente interessati al tuo prodotto/servizio.

3. Fidelizzare i tuoi clienti

Avere un blog aziendale ti permette non solo di intercettare nuovi potenziali clienti, ma anche di fidelizzare chi ti ha già scelto in passato.

Fornire ulteriori approfondimenti e guide gratuite, scrivere contenuti sempre aggiornati e pubblicarli in modo costante, sono tutti fattori che concorrono a dare un valore aggiunto alla tua attività.

Uno step cruciale per chi ha appena concluso un acquisto è cercare elementi che supportino la sua scelta e che lo convincano di aver preso la decisione giusta: ecco perché il blog aziendale può essere uno strumento utile anche in questo senso.

Considera, inoltre, che un cliente soddisfatto:

  • sarà più propenso a scegliere te, rispetto a un competitor, anche in futuro, qualora dovesse ancora aver bisogno di quel prodotto/servizio
  • può diventare egli stesso un testimonial della tua impresa, parlandone ad amici e conoscenti.

Vuoi aprire un blog aziendale o non hai tempo per scrivere contenuti efficaci? Contattaci e scopri come possiamo aiutarti! 

14 Condivisioni

scritto da

Alessandro Lerin

Copywriter di Taeda Communication


Trasforma in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporta piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

Restiamo in contatto su

Comments

comments