21 Condivisioni

Il contenuto, da solo, non basta: per essere completo ha bisogno di prendere forma, altrimenti resta soltanto un’idea. Ma come trasmettere il messaggio nel modo giusto?

Il tema è davvero vasto e abbraccia molti aspetti, ma oggi vorrei parlarti, nello specifico, dello stile di scrittura (per il web e non solo).

 

Cosa non è lo stile di scrittura

 

Contenuto e forma viaggiano sempre a braccetto, non possono vivere distanti l’uno dall’altra. Scrivere per il web, di conseguenza, non fa eccezione: gli argomenti sono l’essenza, la scrittura è la forma.

Lontano dalle definizioni, preferisco andare per esclusione, dicendo innanzitutto cosa NON intendo con stile di scrittura:

  • stili narrativi. Quelli sono tanti e diversi. Cambiano continuamente, adattandosi al contesto in cui vanno inseriti;
  • un insieme di regole. È vero, per scrivere sul web si parte sempre dagli utenti, fornendo informazioni che possano trovare utili e interessanti. Però qualche regoletta tecnica, dopo, va comunque applicata. Qui, invece, mi riferisco solamente allo stile di scrittura.

 

Cos’è lo stile di scrittura

 

Lo stile di scrittura, a mio parere, dipende dalle scelte che ognuno compie riguardo a:

  • struttura della frase;
  • punteggiatura;
  • scelta dei vocaboli.

Ognuno ha un modo di scrivere unico e personale, sviluppatosi sulla base delle proprie esperienze passate: di lettura, di scrittura, ma anche di tutto ciò che ha assorbito nella vita di tutti i giorni.

Il tuo stile di scrittura, quindi, ha a che fare con la tua identità: come te, è in continua evoluzione e non va snaturato.

La consapevolezza del proprio modo di scrivere, però, apre le porte alla capacità creativa: aiuta a riflettere sulle proprie scelte di scrittura e a cercare sempre nuove strade.

Scrivere diventa come comporre un puzzle, ma sei tu a decidere disegno e colori. Soprattutto, ogni parola diventa un pezzo che solo tu puoi incastrare in quel modo e in nessun altro.

 

Come trovare il tuo stile di scrittura

 

C’è poco da fare, il miglior stile di scrittura – quello che maggiormente ti rappresenta – sarà  sempre e soltanto il tuo: nessuno ti conosce meglio di te.

Per questo non ci sono regole oggettive da applicare:  ciascuno può trovare un metodo per lavorare sul proprio modo di scrivere e per cercare di migliorarlo dove ritenga sia necessario.

Qui ti riporto alcuni consigli, che sono semplicemente il mio personale allenamento per migliorare nello stile di scrittura:

  • Leggi. Molto e con spirito critico: varia gli argomenti e gli autori e, quando trovi qualcosa che ti piace, appuntalo. Cerca di capire se ti colpisce il contenuto o la forma e, nel secondo caso, individua gli aspetti dello stile di scrittura che apprezzi di più;

 

  • Cerca dei riferimenti. Scegli tra scrittori, giornalisti, autori, copywriter, i tuoi modelli di riferimento. Cerca di capire cosa ti piace del loro modo di scrivere e se ci sono aspetti che li accomunano. Integrali con il tuo stile personale;

 

  • Scrivi. Dalla teoria alla pratica. Parti dai tuoi vecchi testi e, senza focalizzarti sul contenuto, guarda semplicemente come sono scritti. Struttura delle frasi, punteggiatura, lessico utilizzato: ti piacciono? Cosa cambiare? Riscrivi quel testo o creane uno nuovo, valorizzando quelli che ritieni i punti forti del tuo stile di scrittura e sfruttando quanto hai appreso dalle analisi dei testi altrui.

 

Ricorda sempre di scrivere senza snaturarti: prendi spunto dagli altri, ma sii sempre te stesso (le copie non hanno nulla a che vedere con gli originali!).

 

Tu come lavori sul tuo stile di scrittura?  Raccontami la tua esperienza!

21 Condivisioni

scritto da

Alessandro Lerin

Copywriter di Taeda Communication


Trasforma in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporta piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

Restiamo in contatto su

Comments

comments