10 Condivisioni

Uno dei falsi miti da sfatare per un imprenditore è legato all’impossibilità di raggiungere risultati online. Il rispetto degli obiettivi prefissati diviene concreto quando vengono utilizzati più strumenti, complementari fra loro. A dimostrazione di ciò, una nostra case history che ha regalato e continua a regalare una buona dose di soddisfazioni.

Raggiungere risultati online, da dove siamo partiti

Per rendere il caso più comprensibile sono pronto a darti maggiori specifiche: sto parlando di una nuova realtà nel mercato libero dell’energia, nata nei mesi scorsi allo scopo di fornire soluzioni convenienti a un target business. Tutto costruito da zero, a partire dall’immagine aziendale, per poi lavorare su sviluppo sito web, social media marketing e lead generation.

La fase iniziale affrontata col committente è stata la compilazione di un documento di brief, grazie al quale identificare i punti-cardine del servizio, il contesto competitivo, i traguardi da raggiungere, il budget a disposizione e gli attori-chiave del progetto.

Nonostante la priorità fosse in primo luogo l’affermazione dell’identità di marca lavorando online, si è cercato di presidiare le piattaforme internet usate dagli utenti per esprimere necessità, effettuare ricerche e intrattenere conversazioni. In questo modo abbiamo accelerato il processo di avvicinamento tra domanda e offerta, in un ambiente competitivo molto affollato.

Attività svolte:

  • Ideazione ed elaborazione brand identity;
  • Realizzazione sito web;
  • Campagne sponsorizzate sul motore di ricerca;
  • Gestione pagine social;
  • Produzione e diffusione contenuti col blog aziendale.

Valutato nella sua interezza il settore luce e gas e i principali protagonisti, la sfida era trasmettere in maniera chiara un messaggio di diversità e innovazione. Il marchio è stato composto da pittogramma e logotipo dando un aspetto giovane, professionale ed equilibrato anche grazie al gradiente e due forme in negativo a rappresentazione delle aree di business.

Un logo quasi di rottura rispetto agli schemi abituali, fortemente orientato al futuro e accompagnato dal payoff per evidenziare il predominante tratto di novità.

Risposte alle esigenze delle persone

Ognuno di noi approfitta di Google per risolvere dubbi o trovare informazioni interessanti. Allo stesso modo per trovare opportunità di business o un fornitore più adeguato: per questo abbiamo indirizzato il cliente verso investimenti in campagne Adwords, che permettono di posizionarsi fra i risultati sponsorizzati in rapporto a specifiche parole chiave.

Cliccando sull’annuncio si accede a una landing page (specifica e meno dispersiva rispetto al canonico sito web), strutturata secondo una logica specifica, che va dal problema dell’utente fino a tariffe e requisiti per l’accettazione.

A livello numerico, la landing page ha portato 4 richieste di contatto (ovvero persone che hanno compilato il modulo coi propri dati, per approfondire e sottoscrivere l’adesione) a settimana.

Una presenza sui social molto curata

Non quantità, ma qualità. Allontanata da subito la frenesia di aprire pagine social su tutte le piattaforme in contemporanea, appannaggio di un percorso di crescita graduale. Elaborazione di una strategia approfondita, caratterizzata da contenuti da trattare, stile grafico e testuale, policy condivisa con l’azienda, e avvio del business principalmente su Facebook.

Pubblicazioni frutto del lavoro tra social media manager, copywriter e graphic designer, incentrate non solo sull’offerta ma anche su tematiche interessanti per l’imprenditore, che rappresenta il target da raggiungere. Un bilanciamento 80%-20% tra informativo e promozionale, sfruttando in contemporanea il pannello di sponsorizzazione, in modo da mettere in risalto i post più rilevanti e acquisire fan allineati rispetto alla fascia di mercato. Più di 65mila le persone raggiunte nell’ultimo mese, 2.228 le interazioni effettuate coi post.

Per approfondire: Come rendere semplice il social media marketing

Il cambio di passo col blog

I social sono stati resi funzionali, fra le altre, alla diffusione di articoli creati per conto dell’impresa, al fine di collocarsi sul mercato come un interlocutore affidabile e pronto a risolvere i problemi dell’imprenditore. Articoli dunque condivisi su Facebook e inviati tramite newsletter, con un aumento di traffico pari al 26% rispetto ai mesi precedenti.

Qual è stato il segreto? Mettersi nei panni delle persone con cui vogliamo dialogare, elencare tematiche d’interesse e sviscerarle nel dettaglio, con grande costanza.

Fiducia nell’agenzia che dà supporto

Nel 2015 ho frequentato un interessante corso in quel di Milano, dal quale porto ancora una grande citazione: “Il web marketing è come una torta, se cambi un ingrediente il risultato può esser compromesso”. Se tu imprenditore paghi un’agenzia è bene lasciare spazio a idee e strategie: il confronto è fondamentale, ma sempre tenendo conto delle rispettive competenze ed esperienze.

Vuoi raggiungere risultati online? Scrivici!

10 Condivisioni

scritto da

Simone Puliafito

General Manager di Taeda Communication


Impegnato nel coordinamento delle risorse umane e nello sviluppo del business aziendale, è il fondatore dell'agenzia. Il suo motto? "Stare sempre sul pezzo!"

Restiamo in contatto su Linkedin Google Plus

Comments

comments